Iperuricemia e rischio cardiovascolare

Iperuricemia

L’iperuricemia è un problema metabolico che sta aumentando nel mondo da alcuni anni. L’associazione dell’iperuricemia e della gotta con altre condizioni mediche come ipertensione arteriosa, insufficienza renale cronica, dislipidemia e patologie cardiovascolari è stata riconosciuta 100 anni fa circa. Le cause dell’iperuricemia sono divise fra overproduzione e ridotta escrezione.

Numerose evidenze hanno dimostrato il ruolo di elevati livelli plasmatici di acido urico come fattore di rischio cardiovascolare attraverso due principali meccanismi:

  1. GENERAZIONE DI STRESS OSSIDATIVO
  2. RIDUZIONE DELLA BIODISPONIBILITA' VASALE DI NO

Pertanto, l’acido urico è in grado di favorire l’espressione clinica del processo aterosclerotico con peggioramento dell’outcome cardiovascolare. L’aumento della rigidità arteriosa è espressione precoce del danno d’organo vascolare aterosclerotico; sia la Pulse Wave Velocity (PWV) che l’Augmentation Index (AIx) sono predittori indipendenti di malattia cardiovascolare.

COME VALUTARE IL DANNO DA IPERURICEMIA SUI VASI ARTERIOSI

Presso il nostro centro viene posta particolare attenzione a tale parametro metabolico. A tutti i nostri pazienti dosiamo i livelli di acido urico nel sangue e ai pazienti con livelli di acido urico elevato (>6 mg/dl) eseguiamo lo studio della rigidità vascolare.

Ridurre i valori di acido urico equivale a contribuire a ridurre il rischio cardiovascolare globale.

Disclaimer. Questo sito web propone contenuti a scopo informativo e di prevenzione e, in nessun caso, tali contenuti possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica e il rapporto diretto con il medico.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Disfunzione erettile
08/02/2015 - 15:43

Cosa è la disfunzione erettile ?

E’ l’incapacità di raggiungere e/o mantenere un’erezione sufficiente a condurre un rapporto sessuale soddisfacente la cui prevalenza nella popolazione generale è difficile da stimare per la disomogeneità dei risultati dei diversi studi.

12/03/2015 - 09:06

L’autoimmunità è causa di diverse malattie croniche che, considerate nel loro insieme, interessano la donna in percentuale tre volte superiore rispetto a quella dell’uomo.

24/03/2015 - 17:00

La carenza di vitamina D si ricontra in circa il 30-50% della popolazione generale. Le evidenze scientifiche a supporto del legame fra vitamina D e sistema cardiovascolare sono, ormai, assodate per molteplici aspetti.