Cardioncologia

E’ oramai noto come la salute delle donne passi attraverso un corretto stile di vita e attraverso lo screening precoce delle patologie che maggiormente incidono sull’aspettativa di vita media. Le principali patologie, nel genere femminile, di interesse oltre che sanitario anche e soprattutto sociale sono le patologie cardiovascolari e le patologie neoplastiche (riguardanti l’apparato genitale femminile e la mammella).

La genesi di entrambe si può trovare nella sedentarietà, nella dieta proaterogena e proinfiammatoria, nella sempre più ampia abitudine tabagica, nell’inquinamento ambientale e nella predisposizione genetica. Nonostante i notevoli avanzamenti tecnologici e farmacologici realizzati nei Paesi industrializzati, vi è oggi consapevolezza che i maggiori progressi nella prevenzione della cardiopatia ischemica come obiettivo di salute pubblica saranno raggiunti, piuttosto che con l’utilizzo di farmaci e procedure, attraverso il controllo dei fattori di rischio, in particolare aiutando gli individui a raggiungere e mantenere negli anni stili di vita più sani. Nostro obettivo è, pertanto, stratificare precocemente ed attentamente le donne in base alla presenza di fattori di rischio individuabili attraverso specialisti cardiologi ed oncologi in grado di valutare eventuali conseguenze derivanti dalla prescrizione di farmaci chemioterapici potenzialmente cardiotossici e dei meccanismi di intervento per ridurre e trattare gli eventi accorsi.

A tal fine, nel nostro centro di prevenzione abbiamo avviato un percorso rivolto alla salute delle donne affette da carcinomi cui vengono prescritti chemioterapici cosiddetti biologici in grado di agire negativamente sull’apparato cardiovascolare.

Disclaimer. Questo sito web propone contenuti a scopo informativo e di prevenzione e, in nessun caso, tali contenuti possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica e il rapporto diretto con il medico.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Il cuore delle donne
05/02/2015 - 18:28

Le malattie cardiovascolari sono la principale causa di morte nelle donne italiane: 43.8% dei decessi circa.
La cardiopatia ischemica è la principale causa di morte cardiovascolare nelle donne < 75 anni.

gravidanza
12/03/2015 - 12:10

La malattia cardiovascolare nella donna è ancora oggi sottovalutata nonostante sia una delle prime cause di morte femminile.

Quanta fatica fare
08/02/2015 - 15:08

La fatica o intensità di esercizio dipende dallo stato di allenamento della persona. Si consiglia un'attività di tipo moderato (si riesce a parlare mentre la si sta eseguendo) persone non allenate devono partire a fare attività in modo graduale sino ad arrivare all'intensità consigliata.

stop al fumo
25/01/2015 - 12:14

Non è mai troppo tardi per smettere di fumare. Smettere di fumare a qualsiasi età aiuta la tua circolazione e migliora la tua salute.

fumo
25/01/2015 - 12:17

Quando si accende una sigaretta si liberano almeno 4000 componenti.