Dislipidemia e alimentazione

Dislipidemia e alimentazione

Gli alimenti concessi sono:

  • carni bianche ( pollo, tacchino, petto di faraona, agnello, coniglio ),
  • tutti i tipi di pesce magri ( per esempio merluzzo, sogliola, orata ),
  • latte scremato, yogurt, ricotta,
  • pane integrale, grissini, fette biscottate,
  • verdure, legumi e frutta,
  • olio di oliva, soia, girasole e mais.

Da assumere con moderazione:

  • carne di bovino adulto, wurstel, coscia di faraona, trippa di bovino,
  • capitone, anguilla, molluschi, aragosta e crostacei,
  • latte parzialmente scremato, mozzarella, fontina, robiola,
  • uova,
  • gelato, crostata.

Da evitare sono:

  • insaccati ( salame, pancetta, coppa, salsiccia, cotechino ), patè di fegato,
  • latte intero, panna, asiago, provolone, gorgonzola, mascarpone, brie e formaggi grassi o stagionati,
  • liquori, aperitivi alcolici,
  • sughi soffritti,
  • marzapane, crema al burro, cioccolato, gelato con panna,
  • burro, lardo, strutto, olio di arachidi.

Disclaimer. Questo sito web propone contenuti a scopo informativo e di prevenzione e, in nessun caso, tali contenuti possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica e il rapporto diretto con il medico.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Il cuore delle donne
05/02/2015 - 18:28

Le malattie cardiovascolari sono la principale causa di morte nelle donne italiane: 43.8% dei decessi circa.
La cardiopatia ischemica è la principale causa di morte cardiovascolare nelle donne < 75 anni.

30/09/2015 - 10:52

E' noto che per le malattie cardiovascolari, così come per molte altre patologie, la prevenzione e la cura passano anche attraverso una sana alimentazione che è considerata uno dei cardini della prevenzione.

obesità
25/01/2015 - 12:33

Condizione patologica cronica, a genesi multifattoriale, caratterizzata da un eccesso di peso corporeo dovuto ad abnorme accumulo di tessuto adiposo nell’organismo. Allo stato attuale, l’obesità costituisce un problema sociosanitario di notevole entità.

Quanta fatica fare
08/02/2015 - 15:08

La fatica o intensità di esercizio dipende dallo stato di allenamento della persona. Si consiglia un'attività di tipo moderato (si riesce a parlare mentre la si sta eseguendo) persone non allenate devono partire a fare attività in modo graduale sino ad arrivare all'intensità consigliata.

stop al fumo
25/01/2015 - 12:14

Non è mai troppo tardi per smettere di fumare. Smettere di fumare a qualsiasi età aiuta la tua circolazione e migliora la tua salute.