Aneurisma aortico

Cuore

Cosa è?

Dilatazione permanente dell’arteria principale del nostro corpo con modifica della sua normale struttura che può essere interessata in tutte le sue porzioni, dall’origine fino alla biforcazione. Essa origina dal cuore, sale dapprima in alto verso il collo (aorta ascendente), compie una curva (arco aortico), scende lungo il torace e, attraverso il diaframma, arriva sino all’addome. Nell’aorta passa tutto il sangue pompato dal cuore e da essa prendono origine tutte le grosse arterie che lo distribuiscono agli arti, al cervello e agli organi addominali.

Qual è la causa di dilatazione?

L’aterosclerosi. Colpisce soprattutto i fumatori, gli ipertesi, i diabetici e i dislipidemici. In una piccola quota di pazienti le cause sono diverse e sono di carattere genetico (ad esempio il MARFAN).

La dilatazione aortica rappresenta un pericolo di vita perché al suo interno possono formarsi trombi che possono poi staccarsi dalla parete e andare a chiudere piccoli vasi arteriosi sistemici che irrorano organi vitali o perché la parete diventa così sottile che improvvisamente può rompersi provocando una emorragia massiva che può portare in breve al decesso; proprio per questo, superato un certo limite, si interviene chirurgicamente.

La dilatazione dell’aorta può restare asintomatica e quindi misconosciuta per tanto tempo e spesso la si diagnostica solo perché si rompe portando al quadro clinico della dissezione aortica.

Proprio per questo pazienti con fattori di rischio cardiovascolare presso il nostro centro e secondo le indicazioni più recenti vengono valutati anche per la presenza di eventuali dilatazioni aortiche e inviati a valutazione di secondo livello (Angio-Tc aortica) laddove il grado di dilatazione mostri di aumentare in breve tempo o ad una prima valutazione risulti già essere di notevole significato clinico.

Come viene eseguito l’intervento?

Quando è dilatata l’aorta nel suo tratto toracico (ascendente, arco e toracica discendente) è il cardiochirurgo ad eseguire l’intervento. Se invece è interessata solo l’aorta addominale, l’intervento viene, in genere, eseguito dal chirurgo vascolare.

Disclaimer. Questo sito web propone contenuti a scopo informativo e di prevenzione e, in nessun caso, tali contenuti possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica e il rapporto diretto con il medico.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

12/03/2015 - 09:03

L’insufficienza cardiaca rappresenta la principale causa di ospedalizzazione in soggetti di età ≥ 65 anni negli Stati Uniti e, a differenza di altre complicanze della malattia ipertensiva, la sua prevalenza è andata crescendo nel corso degli ultimi 30 anni.

12/03/2015 - 09:05

L’ictus è una malattia frequente, grave e potenzialmente fatale. Ogni anno 2.5 italiani su 1000 hanno un ictus. Può causare grave disabilità residua nei soppravissuti se non trattato in tempo e adeguatamente.

Fibrillazione atriale
12/03/2015 - 12:11

La fibrillazione atriale è la più frequente aritmia cardiaca con una prevalenza stimata fra l’1 e il 2% nella popolazione generale.
Più di sei milioni di Europei sono affetti da fibrillazione atriale (FA) e la sua prevalenza incrementerà di 2.5 volte nei prossimi 50 anni.

Cardiopatia ischemica
12/03/2015 - 10:27

E’ una patologia caratterizzata dall’incapacità del circolo coronarico di soddisfare le richieste in termini di apporto di ossigeno e nutrienti del miocardio. La causa principale è la presenza di un restingimento (stenosi) a carico dei vasi coronarici epicardici.