Linee Guida Europee

Punti cardine della prevenzione cardiovascolare:

  • Fumo
  • Alimentazione
  • Attività fisica
  • Peso corporeo
  • Pressione arteriosa
  • Lipidi
  • Diabete mellito

Definizione di Prevenzione cardiovascolare:

Un coordinato insieme di azioni, a livello pubblico e privato, con lo scopo di eradicare eliminare e ridurre al minimo l'impatto delle patologie cardiovascolari e la relativa disabilità' Le basi della prevenzione sono radicate nell'epidemiologia cardiovascolare e nella evidence-based medicine.

Perchè è necessaria la Prevenzione cardiovascolare?

La malattia aterosclerotica, prevalentemente la cardiopatia ischemica e lo stroke ischemico, resta la principale causa di morte prematura nel mondo. Le patologie cardiovascolari coinvolgono uomini e donne

Per chi è necessaria la Prevenzione cardiovascolare?

Va considerata negli uomini a partire dai 40 anni e nelle donne a partire dai 50 anni

Stima del rischio globale

Esistono numerosi score

Classificazione del rischio CV:

Altissimo rischio:
  • Sono i pazienti con evidenza di malattia cardiovascolare , precedente infarto del miocardio, rivascolarizzazione coronarica o di altri distretti, precedente stroke ischemico, patologia aterosclerotica diffusa.
  • Diabetici con uno o più fattori di rischio cardiovascolare e/o danno d'organo
  • Insufficienza renale cronica
Alto rischio:
  • Fattori di rischio singoli particolarmente importanti (ad esempio: dislipidemia familiare e ipertensione severa).
  • Diabete mellito senza altri fdr cardiovascolare o danno d'organo
  • Moderata insufficienza renale cronica
Moderato rischio:
  • Score calcolato fra 1% e 5% a 10 anni di sviluppare patologia cardiovascolare
Basso rischio:
  • Score inferiore 1% in assenza di qualsiasi fattore di rischio

Cosa fare:

  • Modificare lo stile di vita attraverso personale specializzato e counseling motivazionale
  • Smettere di fumare
  • Ridurre il consumo di sale a meno di 5 gr al giorno
Tags: 

Disclaimer. Questo sito web propone contenuti a scopo informativo e di prevenzione e, in nessun caso, tali contenuti possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica e il rapporto diretto con il medico.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Dislipidemia
07/02/2015 - 23:30

Nei pazienti con ASCVD ad alto rischio per la coesistenza di più fattori di rischio CV, per un pregresso evento coronarico o cerebrovascolare o per la presenza di una sindrome coronarica acuta si ritiene “ragionevole” un target di C-LDL <70 mg/dl.